Le spiagge in Abruzzo – Galleria Fotografica

Le spiagge in Abruzzo - Galleria Fotografica - Galleria Fotografica

SILVI MARINA è la prima località balneare del teramano che si incontra venendo da Pescara. Nel comune di Silvi Marina appartiene anche la suggestiva Silvi Alta o anche chiamata Silvi Paese. L’origine del nome Silvi ha differenti versioni, la prima sostiene che derivi da un tempietto dedicato a Silvano, il dio italico protettore delle greggi e di pastori; la seconda invece fa risalitre il nome a Silva , che anticamente significava paese ricco di vegetazione. Silvi nei primi del ‘900 era la marineria più importante insieme a Pescara e Giulianova, tali origini si ritrovano visitando la parte nord di Silvi dove risiedeva il villaggio dei pescatori. Da ricordare che i primi insediamenti abitativi sulla costa risalgono ad epoca romana legati all’antico Municipium di Atri (noto comune che diede il nome al mare Adriatico dal cui dominio Silvi si separò solo nel 1833) ed associati al porto Macrinum (alla foce del torrente Piomba) ed al Porto di Cerrano, punto nevralgico della costa abruzzese, ma anche Adriatica in generale. Le invasioni barbariche e vicende naturali, segnarono il declino e la scomparsa di questi insediamenti costieri ed il loro spostamento nelle più sicure colline dell’interno. Dalla seconda metà dell’800 la marina di Silvi ha ripreso il suo sviluppo grazie ai pescatori e alle famiglie nobili atriane attratte dalla bellezza della zona, sviluppo che ebbe un’ulteriore accelerazione con la nascita nel 1863 della ferrovia adriatica. Silvi si caratterizza per la vegetazione e le pinete, la spiaggia molto lunga (6 km) e composta di fine sabbia bianca ideale per i bambini, anche grazie al fondale marino che declina molto dolcemente regalando fondali poco profondi per diversi metri dalla costa. Per chi ama lunghe passaeggiate a piedi o in bicicletta accompagnati dalla brezza marina questo è il posto ideale! La bellezza di Silvi risiede anche nel susseguirsi di lievi colline che la circondano, che la differenziano da altre note località dell’adriatico. Su una di queste colline sorge il già citato borgo medioevale di Silvi alta. Silvi è da anni insignita della Bandiera Blu D’Europa per la pulizia delle sue acque e l’efficienza dei servizi. Grazie a tali fattori oggi Silvi è una delle località balneari più apprezzate d’Abruzzo e conosciuta anche fuori dal territorio regionale. Come curiosità a Silvi è nata la nota industria della liquirizia Saila da anni acquisita da un multinazionale canadese ma che mantiene i suoi stabilimenti sul lungomare nord (in passato le radici di liquirizia venivano conservate in aree recintate a ridosso del mare). Inoltre Mogol si ispirò proprio a Silvi Marina e alla sue vacanze da ragazzo presso questa località per scrivere la Canzone del sole

PESCARA è situata sulla costa adriatica al livello del mare e si sviluppa intorno alla foce dell’Aterno-Pescara. Fino al 1927 Pescara era divisa in due cittadine: Pescara (a sud del fiume, ora chiamata zona Portanuova) e Castellammare Adriatico (a nord del fiume). Oggi Pescara ha una popolazione di oltre 120.000 abitanti. La città è una giovane, moderna, vivace e frequentata località di mare il cui sviluppo è avvenuto recentemente. La costa è bassa, lunga e sabbiosa. L’origine del nome sembri derivare dalla pescosità delle sue acque per cui nel medio evo fu chiamata “Piscaria”, nome che si tramutò in Pescara. Posizionata tra i colli ed il mare gode di splendide pinete di pino d’Aleppo ed ampie spiagge. La mancanza del preappenino consentono di ammirare al tramonto il suggestivo profilo della “Bella addormentata” disegnato dalla catena del Gran Sasso. Per gli amanti della barca Pescara è dotata di un nuovo ed eccellente porto turistico situato a sud del fiume Pescara

PINETO Andando verso nord, attaccata a Silvi Marina, con cui condivide il parco marino, troviamo il bellissimo paese di Pineto. Un paese tranquillo di poco più di 10 mila abitanti il cui nome lascia comprendere quale sia la sua caratteristica principale: il verde e le sue pinete; in primis la pineta sul mare che corre parallela alla spiaggia per diversi chilometri fino a raggiungere la suggestiva e storica Torre di Cerrano in cima alle classifiche delle zone più belle d’Italia (foto 22-25). Il mare di Pineto è l’ideale per una vacanza con la famiglia e con i bimbi piccoli grazie alla spiaggia di sabbia finissima ed il riparo della rinfrescante pineta. Pineto da anni ottiene la ‘Bandiera Blu’ per la pulizia delle sue acque e la qualità delle strutture ricettive. La zona di mare più bella è quella situata a ridosso dell’Area Marina Protetta Torre del Cerrano’, un tratto di spiaggia libera dalla quale godere in pieno della pineta e del mare che senz’ombra di dubbio si può annoverare tra le più belle spiagge libere d’Italia. In questa zona sulle dune di sabbia nidifica il ‘fratino’ (Charadrius alexandrinus), un grazioso e raro uccello migratore (di provenienza africana), che ha trovato in questa zona l’habitat ideale per la riproduzione e la nidificazione. Nell’area del Parco Marino spicca l’antica fortezza cinquecentescha Torre di Cerrano che divide Pineto da Silvi Marina. A nord si incontra la frazione di Scerne di Pineto collegata con una nuova e bellissima pista ciclabile che corre parallela al mare. La spiaggia di Scerne è più selvaggia e meno affollata anche per la sua natura ciottolosa poco adatta ai bambini.

Collabora anche tu a questa galleria fotografica inviandoci le tue immagini che saranno pubblicate creando così una tua personale photo gallery

 

 

 

Commenta su Facebook

  
Autore: Marco Maccaroni
Letture: 3138 volte
Pubblicato: 24 novembre 2014 nella categoria Galleria Fotografica