NO TRIV a Lanciano in 60.000 per salvare l’adriatico

NO TRIV a Lanciano in 60.000 per salvare l'adriatico - Cronaca

ANSA 23 maggio 2015 – “Mare e costa, è tutta roba nostra“. E poi: “Pane e olio senza petrolio“. Sono alcuni degli slogan intonati dal corteo lungo almeno quattro chilometri che sta percorrendo le vie di Lanciano contro le trivellazioni in Adriatico, e che contrariamente ad ogni aspettativa degli stessi organizzatori sta assumendo dimensioni inaspettate.
Secondo quanto confermato della questura ci si avvicina alle 50 mila presenze per una manifestazione ambientalista che ha raccolto adesioni da tutta l’Italia dell’ultima ora. Dai Notriv della Basilicata ai comitati ambientalisti contro lo stoccaggio gas della Lombardia, dal Forum Acque Molise ai centri sociali milanesi, marchigiani, trentini, e i comitati napoletani per Bagnoli e le associazioni dei terremotati aquilani. A sorpresa, fanno sapere gli organizzatori, anche due consiglieri comunali di un paese svizzero che vengono in vacanza da anni sulle coste abruzzesi.

 

Commenta su Facebook

  
Autore: Marco Maccaroni
Letture: 1125 volte
Pubblicato: 23 maggio 2015 nella categoria Cronaca