Utente: Guest      Login  Register

Ridotta la pena per l’ingegnere accusato di omicidio colposo

generale_rossi

Un anno e 11 mesi di reclusione per omicidio colposo, disastro colposo e lesioni personali colpose gravi per l’ingegnere aquilano Diego De Angelis nel processo d’appello, all’Aquila, per il crollo in via generale Francesco Rossi – durante il sisma del 2009 – in cui morirono 17 persone, tra cui la figlia Jenny, studentessa. La sentenza d’appello e’ in parziale riforma di quella di primo grado, del 2012, di condanna a tre anni di reclusione, oltre cinque di interdizione dai pubblici uffici. De Angelis era imputato come direttore dei lavori di un intervento di ristrutturazione dell’edificio fatto nel 2000. Contestata la mancata verifica strutturale del palazzo.

L’ingegnere abitava nel palazzo crollato ma la notte del 6 aprile 2009 si salvo’. All’epoca la sua condanna fu la prima in assoluto tra oltre 200 filoni di indagine aperti nella maxi inchiesta scattata subito dopo il terremoto del 2009 da parte della procura della Repubblica dell’Aquila. La pena principale per Diego De Angelis oggi e’ stata ridotta e sospesa, non ci sono pene accessorie, quindi l’interdizione dai pubblici uffici. Sempre in primo grado altri due imputati, Davide De Angelis e Angelo Esposito, erano stati assolti con formula piena, assoluzioni sulle quali non c’era stato appello.



SOSTIENI ABRUZZO VIVO
Il sito web interamente dedicato all'Abruzzo


Autore: amministratore

Luoghi poco noti al turismo di massa di impareggiabile bellezza, ricchi di tradizioni, storia e arte. Territori selvaggi e montuosi che digradano in colline fino a raggiungere il mare. Il fascino di villaggi sospesi nel tempo e abbracciati da paesaggi maestosi e unici. Vicoli, viuzze medievali che trasportano in un mondo passato suscitando emozioni uniche. Le spettacolari isole Tremiti incastonate in un mare dalle mille tonalità di blu. Un viaggio in Abruzzo per scoprire la storia, l’arte e la natura di una regione ricca di tesori nascosti

Visualizza tutti gli articoli di amministratore

Lascia un commento