3 letture     Tempo lettura: 2 Minuti

Castrum Albe borgo medievale

 

Il colle dove era costituito il borgo medievale, assieme al colle di S. Pietro ed a quello di Massa, veniva a costituire un elemento di difesa di Alba Fucens tanto che fu fortificato, nel periodo Italico, con la costruzione di una rocca pelagica sulla quale fu edificata l’arce romana (fortezza romana). Tra il IX e il X sec. fu distrutto e ricostruito in periodo normanno, con l’impianto di un borgo medievale che sino al sisma, conservava il sistema urbanistico, come lo conserva tutt’ora. E’ importante la nota dei Registri Angioini secondo cui, all’epoca dell’occupazione Angioina, cioè nel XIII secolo, esisteva una fortificazione denominata castrum Albe. E su questa preesistenza che gli Orsini, signori della contea di Albe sino al XIV secolo, edificarono la rocca. Anche se lo stato dell’opera oggi risulta trascurato, tuttavia si identifica bene la pianta rettangolare, una torre tonda, una torre squadrata che poteva essere il mastio che doveva proteggere la porta di acesso, ad arco a sesto acuto. I beccatelli presenti sulla muratura confermano sporti a tre piani successivi con differenze di altezza tra torri e cortine. Oggi poco o nulla è rimasto, se non pochi elementi che ci permettono di designare quel che fu un tempo e che il terremoto del XIV sec prima  e del 1915 poi, decisero di lasciarci oggi in eredità.

Nonostante la storia ci insegni che le conquiste degli uni precludono devastazioni di altri, oggi possiamo affermare che questo luogo ci lascia comunque un paesaggio medievale con paesaggio altresì mozzafiato, difatti basta visitare l’antico borgo  ed raggiungere  la croce in ferro, visibile da tutta la Marsica per notare tutto il territorio circostante in molteplici direzioni. Verso nord infatti si staglia il massiccio del Monte Velino (2487 metri), incluso nella riserva naturale orientata del Sirente-Velino, ricco di flora e fauna e meta di passeggiate naturalistiche, trekking e percorsi cicloescursionistici.  A nord-est si trova invece il paese di Magliano de’ Marsi.

 

 

HASTAG #abruzzovivo #abruzzovivoborghi #abruzzovivonelmondo #abruzzovivoarcheologia #abruzzovivoarteecultura #abruzzovivoborghi #abruzzovivocronaca #abruzzovivoenogastronomia #abruzzovivoeventi #abruzzovivoluoghiabbandonati #tabruzzovivomistero #abruzzovivonatura #Civitelladeltronto #abruzzovivopersonaggi #abruzzovivophotogallery #abruzzovivoscienza #abruzzovivoscrivevano #abruzzovivostoria #abruzzovivoterremoto #abruzzovivotradizioni #abruzzovivoviaggieturismo #abruzzovivovideo #abruzzovivomarcomaccaroni


  3 letture     Tempo lettura: 2 Minuti




Sostieni Abruzzo Vivo



Sito web interamente dedicato all'Abruzzo



Potrebbe interessarti
Borgo di Pizzoli
Fara San Martino viatico per...
Borgo di Morino Vecchio in V...
Villalago tra le Gole del Sa...
Crecchio il borgo con un tes...
San Valentino in Abruzzo Cit...
Cerrano Service

Autore
Informazioni su Marco Maccaroni 961 articoli
Classe 1956, perito elettronico industriale, ho conseguito attestati riconosciuti per attività su reti cablate LAN presso la IBM Italia. Ho svolto la mia attività lavorativa c/o Roma Capitale sino al 2020. Autore, nel 2014, del sito Abruzzo Vivo.

Lascia il primo commento

Lascia un commento