Lynda Stewart e l’amore per l’Abruzzo

Lynda Stewart e l'amore per l'Abruzzo - Personaggi Scrivevano

In piazza Garibaldi una piccola signora sorridente dipinge al suo cavalletto montagne e piccole città medievali tipicamente abruzzesi. È una pittrice come tanti, ma la sua storia racconta un amore. Un amore per l’Abruzzo che ha portato Lynda Stewart, di origini neozelandesi e approdata a Firenze tanti anni fa, a trasfersi a Bugnara. Lynda ha viaggiato molto per l’italia, ha visto tanti posti diversi, ma è convinta che l’Abruzzo sia un  tesoro nascosto.

A 19 anni si è trasferita in Australia dove ha trascorso 22 anni, da sempre attratta dall’Italia è andata poi a vivere a Firenze. Dopo 3 anni è dovuta tornare in Nuova Zelanda per motivi familiari, ma ormai l’Italia l’aveva rapita, così, 5 anni fa ha comprato una proprietà in Abruzzo. Bugnara le è piaciuta da subito, la sua quiete e la natura circostante la rendono un paesaggio perfetto per dipingere.

Lydia è stata da sempre a contatto con l’arte, era curatrice di una galleria d’arte dove promuoveva artisti australiani in tutto il mondo, non avrebbe mai immaginato che anche lei avrebbe cominciato a disegnare. Appena arrivata in Abruzzo, le montagne e l’architettura le sono stati d’ispirazione, così ha cominciato a dipingere quadri ad olio da autodidatta. Nelle sue tele cerca sempre di catturare nuovi scorci tipici dell’Abruzzo, monumenti, case e paesaggi.

Lynda Stewart e l'amore per l'Abruzzo - Personaggi Scrivevano

L’anno scorso, durante l’estate ha aperto una piccola galleria d’arte a Introdacqua, è stato un vero successo. A fine estate sono stati venduti quasi tutti i suoi quadri tra turisti e gente che tornava nei loro paesi d’origine dopo tanti anni. Tutti hanno voluto portarsi con sé un ricordo, un pezzo d’Abruzzo che rimarrà sempre con loro. La maggior parte dei suoi lavori sono su commissione e forse è proprio questa una delle sue soddisfazioni più grandi perché riesce a ricreare dei ricordi preziosi che non rimarranno solo nella loro memoria.

Ora ci sono collezioni dei suoi dipinti in America, in Canada, in Australia e in Europa.  All’estero nessuno sente mai parlare dell’Abruzzo. La stessa Lynda quando era in Nuova Zelanda non sapeva nemmeno che esistesse. Ed è proprio per questo che attraverso i suoi quadri vuole far conoscere le bellezze e l’amore che prova per questa regione nel mondo.

Credits: L’Espresso – Welcome to Sulmona

Commenta su Facebook

  
Autore: Marco Maccaroni
Letture: 1740 volte
Pubblicato: 15 ottobre 2015 nella categoria Personaggi Scrivevano