• Storia e Tradizioni

    Pastorizia e agricoltura di sopravvivenza alle alte quote

    Introduzione Il paesaggio agro-pastorale delle montagne dell’Appennino Centrale è il risultato di secoli di alternanza, alle alte quote, di pastori e di agricoltori che al variare delle condizioni climatiche e a causa delle crisi della pastorizia e degli incrementi demografici spesso hanno utilizzato la montagna per una economia di pura sopravvivenza. I segni più evidenti della ripresa della transumanza dopo la caduta dell’impero romano li troviamo grazie all’opera dei monasteri, ...

  • Borghi

    Roccascalegna profumo medievale

    Roccascalegna è un piccolo borgo della media Valle del Sangro, divenuto famoso grazie al suo magnifico Castello, posto su uno sperone di roccia, come sospeso nel vuoto. La sua posizione e il paesaggio circostante hanno interessato diversi registi cinematografici, i quali hanno deciso di ambientare alcune scene proprio in questi luoghi, come ad esempio ‘Il racconto dei racconti – Tale of Tales’ del 2015 diretto da Matteo Garrone e vincitore ...

  • Arte e Cultura,  Luoghi

    Serramonacesca ai piedi del versante orientale della Maiella

    Serramonacesca, uno splendido paese a soli 260 m sul mare che si erge lungo il corso del fiume Alento, le cui sorgenti, di cui si consiglia la visita, sono ad appena 2 km di distanza. Il fiume, dopo il tratto iniziale, nei pressi della Abbazia di San Liberatore a Majella diventa sotterraneo per riaffiorare dopo circa 200 metri. Serramonacesca ha legato per lungo tempo le sue sorti, e probabilmente il ...

  • Luoghi

    Campo di Giove fine anni 60

    Tutto è cominciato una mattina, alla fine degli anni ’60, quando due vecchi amici campogiovesi, Eustachio Di Paolo e Tonino Tarulli, vennero a trovarmi al Policlinico a Roma per invitarmi a fare il Sindaco di Campo di Giove. Mi spiegarono che la lotta fra i partiti maggiori (DC, PSI, PCI) rendeva sempre più difficile una gestione amministrativa del paese. Naturalmente non accettai l’invito, spiegando loro che gli impegni universitari mi ...

  • Borghi

    Caramanico Terme

    Secondo la leggenda sarebbe stato addirittura il nipote di Carlo Magno, il monaco Caro, a fondare nel 980 la città. Avamposto longobardo, fu feudo dei D´Aquino, sotto i quali raggiunse il maggiore sviluppo. Le origini di Caramanico si fanno risalire all’alto Medio Evo – VII sec. – in epoca di piena dominazione longobarda. La cittadina sarebbe stata infatti fondata dal duca longobardo Teodolapio, figlio di Faroaldo, Duca di Spoleto. Il ...

  • Borghi

    Abbateggio

    Le prime attestazioni del nome, risalenti al XII sec., compaiono nel Chronicon Casauriense nelle forme de Bateju (a. 1111), Abbatejum (a. 1140), al tempo dell’invasione normanna di questo territorio e delle aspre contese con i monaci di San Clemente a Casauria. I Normanni, che parlavano l’antico francese, chiamarono la località con la voce ab(b)ateis ‘ azione di abbattere’, ‘ cosa abbattuta’ e in particolare ‘ bosco ceduo’, ‘bosco abbattuto di ...

  • Cucina

    La cucina tipica della Majella. Sapori da salvare

    Ingredienti semplici, pochi ed essenziali, da piccole coltivazioni familiari, e abitudine al riciclaggio di materie prime. È la cucina della Maiella, cioè del territorio che si estende alla base dell’omonimo massiccio montuoso in Abruzzo. Ci sono i piatti poveri, “lu limàne”, il maiale, i cereali e i legumi con cui fare pasta e ceci e sagne e fagioli. Dalla pastorizia arrivano formaggi e carne (come la “pecora alla càllara”), da ...

  • Storia e Tradizioni

    I THOLOS della Majella

    Per strappare terra e pascolo alla montagna, con la pietra i pastori e i contadini della Majella hanno scritto un capitolo non trascurabile della storia dell’architettura abruzzese, dando vita a una tipologia di costruzioni spontanee frequentissime sulle balze ed i pascoli della montagna: le capanne a tholos, dette in dialetto “pajare”. Innalzate con un ingegnoso sistema di costruzione a secco, senza l’uso di cementi, il principio costruttivo su cui si ...

  • Borghi

    Pretoro, borgo del legno

    Pretoro è un caratteristico borgo che sorge su di uno sperone roccioso della Majella. Il paese, le cui case  sembrano scolpite nella roccia della montagna e appaiono quasi incollate tra di loro, separate solo dagli stretti e caratteristici vicoli, domina un territorio di incomparabile bellezza naturalistica. Le origini del paese si possono far risalire al periodo italico (VI-V sec. a.C.). Il nome “Pretoro” o “Preturo” deriverebbe dal nome “Praetorium” , ...



SCRIVEVANO DELL'ABRUZZO

Letto 6104 volte
Letto 2049 volte
Letto 3023 volte


VIDEO - ABRUZZO IN MOVIMENTO

Pin It on Pinterest

Tutte le immagini contenute in questo sito sono o parte di pubblico dominio o di appartenenza dei rispettivi proprietari. Questo sito non rivendica la proprietà di qualsiasi immagine qui contenuta se non quelle dove espressamente ne è citata la fonte. In caso di problemi, errori o omissioni sul materiale protetto da copyright, la rottura del diritto d’autore non è intenzionale e non è commerciale. Se sei l’artista responsabile di una immagine o il proprietario del copyright di opera presente su questo sito, ti preghiamo di contattare il webmaster per l’immediata rimozione. Potete collegare o includere le immagini ospitate su questo servizio in siti personali, nei forum, nei blog e nelle diverse aste in linea. Possono anche essere linkati banner per la creazione di scambio pubblicitario. Per tutte le informazioni riguardanti banner pubblicitari su questo portale, è possibile visionale la pagina esplicativa a questo indirizzo