Madonna della Consolazione a Mutignano. Sarà restaurata

madonna-consolazione-620x410 Madonna della Consolazione a Mutignano. Sarà restaurata

Accordo tra la Curia e il Comune si Pineto

È stata firmata la convenzione tra la curia di Teramo-Atri e il Comune di Pineto per il progetto di recupero della chiesa della Madonna della Consolazione di Mutignano. La firma è avvenuta ieri presso il vescovado di Teramo alla presenza del vescovo Michele Seccia, del sindaco di Pineto Robert Verrocchio, dell’assessore al Borgo antico Gabriele Martella e del presidente del Consiglio comunale della cittadina Ernesto Iezzi. “Vogliamo procedere il più veloce possibile con questo progetto, e ovviamente ringraziamo Sua Eccellenza Michele Seccia per averne subito recepito l’importanza”, ha commentato l’assessore Martella. E’ quanto verrocchio Madonna della Consolazione a Mutignano. Sarà restaurataviene riportato in un comunicato diramato, in giornata, dal servizio informativo del Comune di Pineto. La notizia, qui riportata secondo il testo completo del comunicato diffuso, e’ stata divulgata, alle ore 16, anche mediante il sito internet dell’ente, attraverso il quale e’ stata rilanciata la notizia. Nella convenzione, la Curia, proprietaria della chiesa e del terreno circostante, dà mandato al Comune di Pineto di ricercare finanziamenti per il recupero e il ripristino della struttura e mette a disposizione del Comune l’immobile per procedere all’eventuale affidamento dell’incarico. “Ci crediamo fermamente e stiamo procedendo per trovare i finanziamenti, perché si tratta di un progetto che sarebbe importantissimo per Mutignano”, ha aggiunto Martella. Il progetto di recupero, presentato nel corso di un convegno a Mutignano nello scorso marzo, prevede il recupero dell’originale pianta a croce greca della chiesa, risalente al XV secolo, e della sistemazione degli spazi limitrofi come punti di incontro per il pubblico. “Nella nostra città abbiamo un grande patrimonio culturale che dobbiamo e vogliamo recuperare, e sicuramente la storia secolare della chiesa della Madonna della Chiesa della Consolazione ne è una testimonianza – ha commentato il presidente del Consiglio Ernesto Iezzi – Adesso abbiamo intenzione di ricercare, anche presso l’Archivio vaticano, le bolle in cui si concedeva alla chiesa l’indulgenza plenaria e i documenti, di cui si parla nella tradizione orale, in cui venne concessa la Porta Santa. Mutignano ha una storia importante, e noi vogliamo valorizzarla”.

Credits: ANSA

Commenta su Facebook