Nel segno del tombolo: i gioielli per San Valentino

tombolo Nel segno del tombolo: i gioielli per San Valentino

Se i fuselli a tombolo sono già presenti nell’inventario di Margherita d’Austria, governatrice della città dell’Aquila dal 1572, sappiamo anche che l’antico punto aquilano, che imitava il tulle, senza cuciture, un unico pezzo che intrecciava fuselli e storie di donne all’interno di mura domestiche, gareggiava in bellezza e complessità con quello delle Fiandre. Tale fu l’ eccellenza raggiunta che accanto alla Scuola d’Arte e Mestieri del Patini a L’Aquila, nel 1878, il municipio, primo in Italia, ne affiancò una di merletto visti i riconoscimenti di prestigiosi premi nelle Esposizioni Internazionali. Anche la Regina Margherita, visitando la città con suo marito nel 1895, ne apprezzò la difficoltà di esecuzione e “comperò e commissionò moltissimi merletti”.

Così il Polo Museale dell’Abruzzo, diretto da Lucia Arbace, riprende i fili spezzati di una produzione ora minacciata dalla diffusione meccanica, proponendo due appuntamenti: un laboratorio didattico per bambini e ragazzi, ed un incontro con Daulia Pannunzio. L’artigiana, attratta sin da adolescente dal rumore dei fuselli in movimento sul tombolo, ha coniugato, nel suo percorso formativo, la memoria dell’antica arte con la creatività delle nuove tendenze per creare gioielli con fili, perle di fiume o swarovski nella sua bottega aperta a vista, a Santo Stefano di Sessanio, cuore medievale nel Parco Nazionale del Gran Sasso.

Domenica 10 febbraio. Il laboratorio didattico per bambini e ragazzi è organizzato dall’Associazione D-MuNDA Prenotazione obbligatoria al 3485616363

Giovedì 14 febbraio, ore 17.30 Nel segno del tombolo: i gioielli per San Valentino. Incontro con Lucia Arbace e Daulia Pannunzio

 

Ufficio Stampa Polo Museale dell’Abruzzo – MuNDA – Museo Nazionale D’Abruzzo

Borgo Rivera – 67100 L’Aquila

Tel.0862/28420

Commenta su Facebook