Treglio il borgo affrescato - ABRUZZO VIVO
Contatto    Newsletter      Utente: Guest    Lost Password
Hotel Miramare - Pineto (TE)

Treglio il borgo affrescato

Treglio è un affascinante Borgo frentano di antiche origini medioevali, non lontano dalla città di Lanciano. Il piccolo feudo Baronale, menzionato in bolle papali del XII e XIII secolo, dipese dall’Abbazia di San Giovanni in Venere di Fossacesia. A metà del trecento il casale fu saccheggiato e tolto ai monaci di San Giovanni. Intorno al sec. XV, figurò tra le terre tributarie di Lanciano che ne aveva, fino alla fine del settecento, la giurisdizione criminale, mentre quella civile e religiosa veniva esercitata dal vescovo di Lanciano-Ortona che si fregiava del titolo di Barone di Treglio. Attualmente il comune consta di un centro storico e tre frazioni maggiori: contrada Sacchetti, San Martino e Paglieroni.

Appena vi si arriva a Treglio, si accede subito al piccolo centro storico e alla piazza principale, dove si trovano la chiesa parrocchiale, con un campanile a tre piani, e il Palazzetto Baronale del Settecento, con il bel portale con balconata frontale e sovrastante torretta a due piani. La particolarità di questo grazioso Borgo della provincia teatina, sono gli affreschi che adornano le sue abitazioni. Dal 2000, alcuni artisti locali, mossi dalla passione per la pittura e in particolare per l’arte dell’affresco, hanno contribuito a far diventare Treglio, uno dei 200 paesi “affrescati”. Ogni anno il Borgo, solitamente nel mese di settembre, si trasforma in un laboratorio permanente di “pittura a fresco”, coinvolgendo molti allievi e chiunque voglia avvicinarsi a questa tecnica. Tra le principali manifestazioni popolari, ricordiamo le feste religiose e civili in onore di San Giorgio (23 Aprile) e di Maria SS. Assunta e San Rocco (15-16 Agosto), nonché la principale manifestazione di Borgo Rurale: rassegna gastronomica itinerante con degustazioni di vino novello, olio nuovo e castagne (Novembre).

Treglio – Panorama

Il territorio

Treglio è un comune italiano di 1.681 abitanti, appartiene alla provincia di Chieti, in Abruzzo. E’ posto nel cuore della Valle del torrente Feltrino e la sua economia è legata all’ agricoltura e alla pastorizia. Le origini del borgo sono molto antiche e alcuni studiosi le fanno risalire al periodo della dominazione romana; fu feudo del monastero di San Giovanni in Venere (attuale frazione di Fossacesia).

Storia

Il nome del paese deriva dal personale latino Trellus che risale al XII e XIII secolo. Come molti paesi del circondario fu feudo dell’Abbazia di San Giovanni in Venere. Menzionato come Santa Maria in grotta Trinia viene citato come possedimento di un’abbazia in una bolla pontificia di Alessandro III del 1173, successivamente, una bolla del 1204 di Innocenzo III insieme alla chiesa viene citato anche il casale di Santa Maria di Treglio. Nel 1320 il casale appare confermato dal re Roberto all’abate di San Giovanni in Venere, casale successivamente saccheggiato dai lancianesi per rivali dell’abate, successivamente il paese seguì le vicende storiche di Lanciano. Nel 1807, durante il Regno di Gioacchino Murat, venne istituito il “Comune delle Ville di Lanciano” con la fusione di Treglio, Pietra Costantina, Mozzagrogna, Santa Vittoria (Villa Romagnoli) e Santa Maria Imbaro. Nel 1816, alla caduta di Murat i Comuni di Treglio, Santa Maria Imbaro e Mozzagrogna riacquistarono la loro autonomia. 

ABRUZZO, L.R. n. 49/2013,Riconoscimento di Treglio “Paese dell’Affresco”, di Azzinano di Tossicia e Casoli di Atri “Paese dipinto

Autore: Marco Maccaroni

Appassionato del mare, affascinato dalla montagna e innamorato dell'Abruzzo a cui mi legano le origini. L'asprezza del terreno, la gentile durezza dei suoi abitanti, fanno di questo territorio uno dei più peculiari della nostra bella Italia. Scrigno di arte e di secolare cultura, foriero di sapori , profumi e ricco di gustosissimi piatti preparati con sapienza e accompagnati da ottimi vini

Tutti gli articoli di Marco Maccaroni


Lascia un commento