“Passato il santo finita la festa”. Che ne sarà della chiesetta di Collemaggio?

 

La chiesa della Turris Eburnea, presente nell’area, è ora al centro dell’attenzione a causa delle sue condizioni disastrate. Un appello è stato diffuso online, mirando a salvare almeno il grande crocifisso dietro l’altare, unico simbolo in mezzo a un contesto di degrado. Questa chiesetta, costruita nel 1967, ha subito atti vandalici nel passato, inclusi incendi alle panche e danneggiamenti vari

La struttura giace in condizioni pessime. Panche bruciate appunto, rifiuti, tutte le vetrate rotte, candele sull’altare e scritte di vario genere sui muri. Un vero peccato per un edificio che è stato di culto. Vetri ovunque.

Sul recupero dell’area poco si sa. Nel senso che le ultime notizie risalgono alla fine dello scorso anno quando la giunta aveva approvato un protocollo di intesa con la Asl che avrebbe ceduto con permuta al Comune sei edifici per il progetto del parco della luna. A molti sembrò più una mossa per non perdere i fondi in realtà, ben 10 mila euro per un progetto di riqualificazione importante. Ma poi non se ne è saputo più nulla.

Nell’ultima commissione dell’edilizia scolastica si è appreso che nella zona di Collemaggio, ma non nelle palazzine attualmente esistenti bensì nell’area verde sottostante, dovrebbero andare delle scuole: la Carducci, una scuola elementare e forse un istituto superiore ma al momento non ci sono, a quanto pare, degli atti prodotti ufficiali. Insomma seppur si faranno i progetti non sono cose immediate e la zona continua ad essere preda di vandali e degrado assoluto, con buona pace di dipendenti Asl che ancora operano nelle palazzine dell’azienda

 

 

 

Sostieni Abruzzo Vivo

Sito web interamente dedicato all'Abruzzo

Potrebbe interessarti
Il borgo abbandonato di Mart...
La frazione abbandonata di F...
Borghi abbandonati
Albergo Diruto, l’oper...
Le pagliare di Ofena
Laturo il borgo fantasma
Informazioni su Marco Maccaroni 921 articoli
Classe 1956, perito elettronico industriale, ho conseguito attestati riconosciuti per attività su reti cablate LAN presso la IBM Italia. Ho svolto la mia attività lavorativa c/o Roma Capitale sino al 2020. Autore, nel 2014, del sito Abruzzo Vivo.

Lascia il primo commento

Lascia un commento