Sisma del 2009. Presentazione bando Arte Scultorea

Sisma del 2009. Presentazione bando Arte Scultorea - Terremoto

Chiesa della Madonna dei Raccomandati

Verrà presentato stamane, alle 11, presso la Sala “I. Silone” di Palazzo dell’Emiciclo all’Aquila, il bando di concorso internazionale di arte scultorea per la “Giornata della memoria del sisma del 6 aprile 2009”.

Oltre al presidente del Consiglio regionale dell’Abruzzo, Lorenzo Sospiri, e al consigliere regionale, Americo Di Benedetto, promotore della legge che ha istituito il concorso in oggetto, parteciperanno il sindaco dell’Aquila Pierluigi Biondi, e i primi cittadini di Fossa, Fabrizio Boccabella, San Demetrio Ne’ Vestini, Silvano Cappelli, Poggio Picenze, Antonello Gialloreto, Tornimparte, Giacomo Carnicelli, Lucoli, Walter Chiappini, Villa Sant’Angelo, Domenico Nardis. Saranno presenti, inoltre, Alessandra Vittorini, direttore della Soprintendenza archeologica, belle arti e paesaggio per la città dell’Aquila e i comuni del cratere, Edoardo Campagnone, presidente dell’Ordine degli architetti della Provincia dell’Aquila e Fabrizio Marinelli, presidente dell’Accademia di Belle Arti dell’Aquila.

I familiari delle vittime saranno rappresentati da Maurizio Cora.

Sisma del 2009. Presentazione bando Arte Scultorea - Terremoto

Con questa iniziativa, il Consiglio regionale promuove la realizzazione di statue in bronzo in memoria apparente e perenne delle vittime del sisma, da posizionare in maniera diffusa e ricorrente nel centro storico e negli spazi ritenuti più idonei al caso di tutti i comuni che hanno riportato vittime nel terremoto del 2009.

Il progetto di legge regionale per l’istituzione della “Giornata della memoria del sisma del 6 aprile 2009”, presentato da Americo Di Benedetto, è stato approvato all’unanimità dall’Emiciclo. 

“Il progetto di legge scaturisce in occasione del decennale del sisma che ha colpito la città dell’Aquila e altri comuni limitrofi il 6 aprile 2009, dall’esigenza di istituzionalizzare un ricordo permanente dello stesso e soprattutto delle 309 vittime”, ha spiegato Di Benedetto a margine del voto consiliare; “l’intervento – ha chiarito il consigliere regionale – è volto, in primo luogo, ad istituire la ‘Giornata della memoria del sisma’ la cui celebrazione è fissata il 6 aprile di ogni anno: in tale occasione, l’Ufficio di presidenza del Consiglio stabilirà annualmente il programma degli interventi celebrativi della giornata e, in particolare, promuoverà iniziative per mantenere viva la memoria del sisma e delle vittime, in collaborazione con le autonomie locali e con altri enti pubblici, con gli istituti del sistema educativo di istruzione e formazione, le università, gli enti culturali e le associazioni dei familiari delle vittime”. Sisma del 2009. Presentazione bando Arte Scultorea - Terremoto Ma non finisce qui. Il progetto di legge ha previsto, anche, l’indizione del concorso internazionale d’arte scultorea: “l’intento è quello di dar vita non ad un semplice parco della memoria, bensì ad un ricordo dinamico, di convivenza continua, una sorta di simbolo di fratellanza aquilana che permetta ai nostri 309 martiri, in maniera mediata, di continuare in un certo senso a vivere nella città”.

Sisma del 2009. Presentazione bando Arte Scultorea - Terremoto

L’idea è quella di riproporre, a grandi linee, l’impianto delle statue di bronzo presenti nella città di Budapest, da posizione in maniera diffusa negli spazi dei centri storici ritenuti più idonei al caso, ipotizzando di realizzare, almeno, una statua per ogni comune che ha sofferto vittime e un certo numero in alcuni luoghi simbolo della città dell’Aquila e delle sue frazioni. “Abbiamo l’ambizione di rappresentare, col rispetto dovuto, scene di vita, cosa accadeva prima del terremoto; in questo modo, anche chi verrà in città quando non ci sarà più chi avrà memoria diretta degli eventi del 2009, incontrerà uno spazio di memoria che renderà indispensabile una riflessione”.

“Il progetto di legge – ha aggiunto Di Benedetto – prevede che l’Ufficio di presidenza si avvalga, per l’espletamento delle attività, della consulenza di un Comitato costituito, tra gli altri, da un rappresentante dell’Ordine degli Architetti, dal Sindaco dell’Aquila, da un rappresentante dei familiari delle vittime e da tre consiglieri regionali”. La valutazione dei progetti scultorei partecipanti al Concorso sarà demandata a tale Comitato integrato nella sua composizione da un esperto in arte scultorea.

Per realizzare gli interventi si attingerà dai risparmi prodotti da una gestione più parsimoniosa del Consiglio regionale messa in campo dal presidente Lorenzo Sospiri: per la prima annualità, in particolare, è previsto uno stanziamento di 50mila euro; per le annualità successive, si provvederà con i corrispondenti stanziamenti dei relativi bilanci del Consiglio regionale.

#NewsTown 

 

Commenta su Facebook

  
Autore: Marco Maccaroni
Letture: 1247 volte
Pubblicato: 2 febbraio 2020 nella categoria Terremoto