0 letture     Tempo lettura: 3 Minuti

Torre Cerrano con i delfini e le tartarughe

Migliaia di persone hanno invaso, ieri 2 giugno, la Torre in occasione dell’Open Day, la giornata di accesso libero al fortilizio organizzata dall’Area Marina Protetta. Un appuntamento che si rinnova in ogni inizio di stagione estiva all’insegna del turismo sostenibile, che coniuga l’educazione ambientale alla valorizzazione ecosostenibile dei luoghi, con un sempre maggior coinvolgimento. Quello di ieri è coinciso con la Biciclettata Adriatica, la partecipatissima manifestazione in bicicletta, sostenuta anche dal Parco marino, per una mobilità sostenibile e la realizzazione di un percorso costiero adriatico.

 E sono arrivati in bici, a piedi, ma anche in auto, giovani, adulti e bambini, accomunati dal desiderio di vedere la Torre al suo interno e godere del magnifico paesaggio. Chi per la prima volta, chi alla seconda o terza visita, tutti a fare la fila sin dalle primissime ore del pomeriggio nella terrazza del fortilizio. E le Guide del Cerrano, unitamente a quelle del Pros Onlus, professionali e competenti, animate da una vera passione per i luoghi e dal sano rispetto per l’ambiente, hanno lavorato incessantemente fino a sera per consentire a tutti di visitare la Torre e l’annesso Museo del Mare.

 

 

A metà pomeriggio un’altra visita straordinaria ha allietato la giornata festiva al Parco marino: un branco di delfini ha fatto la sua apparizione nella zona B dell’Area Marina Protetta, quella a maggior tutela, proprio a qualche decina di metri dalla riva. Librandosi in aria, come solo questi splendidi animali sanno fare, hanno regalato un momento unico ai visitatori della Torre.

Il percorso di avvio delle attività estive prosegue domani giovedì 4 giugno alle ore 11,00 con l’inaugurazione dell’Info Point di Torre del Cerrano, il punto informativo gestito dalle Guide del Cerrano e del Pros dove si forniscono le notizie riguardanti le attività, i laboratori, e le escursioni dell’AMP, ubicato sulla spiaggia, a 200 metri dalla Torre.

Alle ore 11:30, il personale del Centro Studi Cetacei Onlus procederà al rilascio di due esemplari di tartaruga marina Caretta nelle acque dell’AMP Torre del Cerrano; verranno imbarcate su mezzi nautici della Guardia Costiera da cui verranno  rilasciate ad una distanza di circa tre miglia dalla costa.

Si tratta di due delle oltre 20 tartarughe marine ospitate nel Centro Recupero e Riabilitazione Tartarughe Marine Luigi Cagnolaro di Pescara realizzato nell’ambito del progetto NetCet del quale il Comune di Pescara è partner. Tale iniziativa è resa possibile grazie alla sinergia tra Centro Studi Cetacei, Area Marina Protetta e Guardia Costiera e prevederà l’incontro con diverse scolaresche presso Torre Cerrano.

Credits: abruzzo24ore.tv

 

HASTAG #abruzzovivo #abruzzovivoborghi #abruzzovivonelmondo #abruzzovivoarcheologia #abruzzovivoarteecultura #abruzzovivoborghi #abruzzovivocronaca #abruzzovivoenogastronomia #abruzzovivoeventi #abruzzovivoluoghiabbandonati #tabruzzovivomistero #abruzzovivonatura #Civitelladeltronto #abruzzovivopersonaggi #abruzzovivophotogallery #abruzzovivoscienza #abruzzovivoscrivevano #abruzzovivostoria #abruzzovivoterremoto #abruzzovivotradizioni #abruzzovivoviaggieturismo #abruzzovivovideo #abruzzovivomarcomaccaroni


  0 letture     Tempo lettura: 3 Minuti




Sostieni Abruzzo Vivo



Sito web interamente dedicato all'Abruzzo



Potrebbe interessarti
L’Aquila Capitale dell...
Salotto di Via Carducci” u...
All’Aquila 34° Rasseg...
NO OMBRINA a Spalato per fer...
Valanga sul Gran Sasso. Salv...
Catturata lupa forse protago...
Cerrano Service

Autore
Informazioni su Marco Maccaroni 961 articoli
Classe 1956, perito elettronico industriale, ho conseguito attestati riconosciuti per attività su reti cablate LAN presso la IBM Italia. Ho svolto la mia attività lavorativa c/o Roma Capitale sino al 2020. Autore, nel 2014, del sito Abruzzo Vivo.

Lascia il primo commento

Lascia un commento