6 letture     Tempo lettura: 3 Minuti

Boom Aielli, tutti pazzi per i murales: il paese invaso da turisti

Nel piccolo borgo abruzzese aprono anche nuove attività. Il sindaco Di Natale: “E’ il risultai dell’utilizzo di fondi per arte e cultura”

Il paese di Aielli, in Marsica, a 1.030 metri di altitudine nell’area protetta del parco Serente-Velino, nella provincia dell’Aquila, in pochi anni si è trasformato da un borgo medievale a meta turistica ricercata in cui fioriscono vivaci murales. Le sue strade dal 2019 vengono invase da turisti e non solo in occasione di un festival artistico dalla rilevanza internazionale, Borgo Universo. Durante le ultime manifestazioni più di ottomila turisti hanno visitato il Borgo e ogni giorno si riversano a decine per ammirare i murales. I più famosi: la riproduzione del romanzo di Ignazio Silone, Fontamara, opera di Alleg e la trascrizione del testo della Costituzione Italiana per mano di Angie Mazzulli. Inoltre una tra le prime opere che si può ammirare entrando in paese è anche una tra le più maestose e colorate di Aielli è quella firmata dall’artista spagnolo Okuda San Miguel, inserita tra i 55 murales più belli del mondo.

Il merito va al sindaco Enzo Di Natale, che ha creduto nell’iniziativa coinvolgendo l’intero paese, anche i più irriducibili. «Se utilizzi le risorse per i concerti riempi le piazze per una sera. Se li utilizzi per arte e cultura, con visione e senso, riempi le strade ogni giorno», commentato il primo cittadino. «Ad Aielli l’altro ieri ti perdevi tra i turisti – dice Di Natale – Un risultato eccezionale, frutto di un lavoro incessante e spesso non visibile. Un’altra giornata al centro, tra i tanti turisti, visitatori incuriositi e amanti dello swing. Non è facile per un piccolo paese accogliere manifestazioni così grandi, ricevere flussi così importanti di persone, soprattutto quando gli eventi si susseguono, a distanza di pochi giorni. I mezzi e dipendenti sono sempre quelli, le risorse idem.

 

 

Non è facile per gli organizzatori e non lo è per gli amministratori, che sono sempre la cerniera tra le varie esigenze. Ma se c’è una cosa che non si può dire è che ci tiriamo indietro. Noi ce la mettiamo tutta, come sempre, per lo sviluppo e la crescita del progetto, del paese, del territorio. Faremo degli errori, sicuramente, continueremo a farli, indubbiamente, ma il nostro obiettivo è migliorarci, non essere perfetti. Intanto grazie a tutti gli aiellesi per la pazienza e la maturità mostrata».
Intanto in paese, dove era difficile trovare un bar o un ristorante, si stanno inaugurando attività commerciali. Nei giorni scorsi il sindaco ha inaugurato il “Bar Universo” aperto da una coppia di Aielli che ha creduto al progetto e non aveva lasciato il paese come in passato hanno fatto altri giovani. Ma non è tutto. «Si stanno facendo i lavori per aprire nuove attività per accogliete i turisti che visitano il nostro borgo», ricorda il sindaco.

 

HASTAG #abruzzovivo #abruzzovivoborghi #abruzzovivonelmondo #abruzzovivoarcheologia #abruzzovivoarteecultura #abruzzovivoborghi #abruzzovivocronaca #abruzzovivoenogastronomia #abruzzovivoeventi #abruzzovivoluoghiabbandonati #tabruzzovivomistero #abruzzovivonatura #Civitelladeltronto #abruzzovivopersonaggi #abruzzovivophotogallery #abruzzovivoscienza #abruzzovivoscrivevano #abruzzovivostoria #abruzzovivoterremoto #abruzzovivotradizioni #abruzzovivoviaggieturismo #abruzzovivovideo #abruzzovivomarcomaccaroni


  6 letture     Tempo lettura: 3 Minuti




Sostieni Abruzzo Vivo



Sito web interamente dedicato all'Abruzzo



Potrebbe interessarti
A Sanremo il maestro De Amic...
La Fontana Luminosa illumina...
Gli Alpini abruzzesi in Liba...
L’orsacchiotta Morena ...
NO OMBRINA manifestazione di...
INVIA UNA CARTOLINA NO OMBRI...
Hotel Carducci

Autore
Informazioni su Marco Maccaroni 961 articoli
Classe 1956, perito elettronico industriale, ho conseguito attestati riconosciuti per attività su reti cablate LAN presso la IBM Italia. Ho svolto la mia attività lavorativa c/o Roma Capitale sino al 2020. Autore, nel 2014, del sito Abruzzo Vivo.

Lascia il primo commento

Lascia un commento