10 letture     Tempo lettura: 2 Minuti

La storia dei ‘cafoni’ a Sulmona

 

Fontamara”, il capolavoro di Ignazio Silone, è andato in scena a Sulmona nell’ambito della rassegna Z.T.iL., Zona teatro illimitato, organizzata da ClasseMista, sabato 23 settembre, al Palazzo della Santissima Annunziata, alle 20.30. L’adattamento del romanzo, insieme alla drammaturgia è di Francesco Niccolini, musiche originali di Giuseppe Morgante, regia Antonio Silvagni, con Matteo Di Genova, Stefania Evandro, Alberto Santucci, Rita Scognamiglio, Giacomo Vallozza. Una produzione del Teatro Stabile d’Abruzzo in collaborazione con il Lanciavicchio, il Premio Silone, il Comune di Avezzano e il Comune di Pescina. “Torno a Fontamara”, racconta il drammaturgo Niccolini, “35 anni dopo il mio primo viaggio.

Allora avevo 15 anni: la forza disperata dei tre testimoni protagonisti del capolavoro di Silone non mi ha mai abbandonato. Quello stile piano, colmo di dignità e al tempo stesso di umiliazione, l’ironia della scrittura e la ferocia dei potenti. I privilegi dei ricchi, la loro ingordigia, la presa in giro spietata di un mondo destinato al genocidio. Perché un genocidio è stato. Solo che allora non avevo gli strumenti per capirlo. Quando vent’anni fa ho avuto la fortuna di lavorare con Marco Paolini e Gabriele Vacis al Racconto del Vajont, uno dei capitoli più duri da studiare e al tempo stesso esempio di coraggio e forza morale, è stata la lettura dell’arringa dell’accusa, scritta dall’avvocato Sandro Canestrini, ora novantaquattrenne: ne fece un piccolo libro, un autentico pamphlet, che intitolò Vajont: genocidio di poveri.

Ecco, tornando a Fontamara a distanza di tanti anni, e con molti chilometri e incontri belli e tragici sulle spalle, penso che questo romanzo capolavoro sia un altro capitolo fondamentale per chi ha deciso di raccontare quel genocidio. Ora, insieme agli attori cafoni, come si definiscono loro stessi del Teatro Lanciavicchio, e ad Antonio Silvagni, provo a portare quelle voci e quei fantasmi sul palcoscenico”, conclude Niccolini.

#Reteabruzzo

 

HASTAG #abruzzovivo #abruzzovivoborghi #abruzzovivonelmondo #abruzzovivoarcheologia #abruzzovivoarteecultura #abruzzovivoborghi #abruzzovivocronaca #abruzzovivoenogastronomia #abruzzovivoeventi #abruzzovivoluoghiabbandonati #tabruzzovivomistero #abruzzovivonatura #Civitelladeltronto #abruzzovivopersonaggi #abruzzovivophotogallery #abruzzovivoscienza #abruzzovivoscrivevano #abruzzovivostoria #abruzzovivoterremoto #abruzzovivotradizioni #abruzzovivoviaggieturismo #abruzzovivovideo #abruzzovivomarcomaccaroni


  10 letture     Tempo lettura: 2 Minuti




Sostieni Abruzzo Vivo



Sito web interamente dedicato all'Abruzzo



Potrebbe interessarti
Le meraviglie Abruzzesi sull...
Abruzzo Winter Race, tornano...
Riapertura dei siti della Di...
Cinque aziende olearie di ec...
Alla ricerca della serenità...
Ad Avezzano il ritrovamento ...
Cerrano Service

Autore
Informazioni su Marco Maccaroni 975 articoli
Classe 1956, innamorato di questa terra dura ma leale delle sue innevate montagne del suo verde mare sabbioso dei suoi sapori forti ma autentici, autore, nel 2014, del sito web Abruzzo Vivo

Lascia il primo commento

Lascia un commento