Terre abbandonate in abruzzo. Forse si corre ai ripari

L’abbandono dei territori e le poche norme che lo combattono, ci presentano oggi una situazione a dir poco allarmante se non addirittura compromessa. A luglio del 2017 la Regione Abruzzo, pigramente, emana un decreto ( 12.07.2017 N. 2/REG ) che in qualche modo tenta di regolamentare e di mantenere vivo il focus su questo importante problema.

Seguiranno poi altre iniziative, anche locali, per scongiurare la dispersione di una patrimonio di valore incalcolabile. L’ANCI Abruzzo nel 2022 lancia un interessante progetto mettendo onlin il sito SIBa-TER teso a mettere in campo le necessarie azioni di assistenza e affiancamento ai Comuni delle 8 Regioni del Mezzogiorno sulle attività di ricognizione e censimento di terreni e aree dismesse in stato di abbandono per favorire l’assegnazione dei terreni, con procedura di evidenza pubblica, ai giovani in età compresa tra i 18 e i 40 anni per la realizzazione di percorsi di valorizzazione ( link al sito )

Tratto dal sito onlin SIBaTer

SIBaTer non è solo un progetto rivolto ai Comuni ma vuole interagire con altri attori nazionali e locali che hanno diversi ruoli: dall’ispirare le soluzioni d’uso delle terre abbandonate e incolte a offrire esempi di soluzioni amministrative al lavorare insieme per attivare anche realtà meno attive. Il ruolo di Anci ed IFEL, quindi, è anche quello di aiutare l’ecosistema a mettersi in moto e ad incontrarsi insieme co-creando occasioni comuni.

Per questo serve un sito: un luogo nel quale il progetto diffonde i suoi strumenti di supporto ai Comuni ma anche un luogo in cui i protagonisti locali di storie e soluzioni prendono forma e voce.

Oltre ai materiali SIBaTer presenta anche esperienze con le quali viene in contatto sui territori e che raccontano di comunità piccole e micro che sono vitali e che, grazie a tante forme di nuova cooperazione (come per esempio le cooperative di comunità o i GAL) stanno ripensando alla valorizzazione e allo sviluppo dei territori. SIBaTer è anche questo: grazie al ruolo di pivot dei Comuni, sta imparando a muoversi come un animatore territoriale.

Nel sito sono disponibili tutti gli output finora messi a disposizione dalla Task Force del progetto, a partire da vademecumkit per gli operatori, note tecniche, materiali didattici e registrazioni dei webinar, fino al catalogo delle esperienze che raccoglie “Casi ed esperienze” utili e replicabili.

Da oggi i prodotti e i servizi SIBaTer saranno più accessibili e interattivi grazie anche ai form di adesione al Progetto, alla sezione dedicata ai quesiti e alla possibilità di iscriversi alla newsletter.

Alcuni dei contenuti del sito:

  • Materiali: vademecum, kit per gli operatori, note tecniche e materiali didattici
  • Catalogo delle esperienze di valorizzazione e sviluppo dei territori
  • Notizie ed eventi sulle attività e i temi del progetto
  • Form di adesione, risposte a quesiti e iscrizione alla newsletter

 

Sostieni Abruzzo Vivo

Sito web interamente dedicato all'Abruzzo

Potrebbe interessarti
Riapre Palazzo Ardinghelli f...
Il Lago di Campotosto
Le gole del Salinello
Possibile convivere con gli ...
Il prosciugamento del lago F...
Le meraviglie faunistiche de...
Informazioni su Marco Maccaroni 921 articoli
Classe 1956, perito elettronico industriale, ho conseguito attestati riconosciuti per attività su reti cablate LAN presso la IBM Italia. Ho svolto la mia attività lavorativa c/o Roma Capitale sino al 2020. Autore, nel 2014, del sito Abruzzo Vivo.

Lascia il primo commento

Lascia un commento