1 letture     Tempo lettura: 2 Minuti

Cantieri dell’immaginario 2023 a l’Aquila

 

L’immagine che resterà è quella della scalinata illuminata che collega la facciata della basilica di San Bernardino con il palcoscenico. È lì che L’Aquila ha ritrovato una scenografica cavea per gli spettacoli principali dell’edizione 2023 dei Cantieri dell’Immaginario

Un’edizione che si avvia a conclusione facendo registrare numeri importanti, ben oltre i diecimila dello scorso anno. Un cartellone di 36 appuntamenti tra musica, teatro e danza, dal 3 luglio al 5 agosto, anche all’Auditorium del Parco e al Ridotto del Teatro Comunale.
Apertura con Ron e chiusura con Luca Barbarossa e lo scrittore Stefano Massini. In cartellone Alessandro Preziosi, Giorgio Pasotti, Giorgio Panariello, Rocco Papaleo e Pino Insegno; Fiorella Mannoia, Morgan, Niccolò Fabi, Maurizio Vandelli, Raf, Danilo Rea, Maurizio Trippitelli, Ute Lemper. E ancora il direttore d’orchestra Beatrice Venezi, Sergio Bernal, Liliana Cosi e Francesca La Cava per la danza, poi il coinvolgente spettacolo del Piceno Pop Chorus. Tra le opere rappresentate quelle di autori quali Shakespeare, D’Annunzio, John Fante, Gioacchino Rossini, Ludwig Van Beethoven.

La possibilità di sfruttare la scalinata di San Bernardino – spiega Fabrizio Pezzopane, direttore della società concertistica Barattelli – ha permesso una capienza potenziale di 1.500 persone a sera, consentendoci di ospitare artisti che altrimenti non potrebbero arrivare in una città rimasta senza impianti per grandi concerti: è il caso del pianista jazz Brad Mehldau“. Il supporto delle istituzioni, i fondi Restart e il co-finanziamento delle singole istituzioni culturali hanno permesso anche quest’anno di mantenere i biglietti a un prezzo accessibile rispetto al consueto.

 

 

Entusiasta il direttore artistico Leonardo De Amicis.”Abbiamo visto una città viva che ha voluto condividere momenti di sana leggerezza – ha detto -. Ed è proprio attraverso la leggerezza dell’incontro che questa edizione dei Cantieri dell’Immaginario ha consolidato il mio progetto; un progetto che vede la cultura al centro della vita sociale di questa città che è diventata meta indissolubile del panorama artistico nazionale”

Fonte: ANSA

 

HASTAG #abruzzovivo #abruzzovivoborghi #abruzzovivonelmondo #abruzzovivoarcheologia #abruzzovivoarteecultura #abruzzovivoborghi #abruzzovivocronaca #abruzzovivoenogastronomia #abruzzovivoeventi #abruzzovivoluoghiabbandonati #tabruzzovivomistero #abruzzovivonatura #Civitelladeltronto #abruzzovivopersonaggi #abruzzovivophotogallery #abruzzovivoscienza #abruzzovivoscrivevano #abruzzovivostoria #abruzzovivoterremoto #abruzzovivotradizioni #abruzzovivoviaggieturismo #abruzzovivovideo #abruzzovivomarcomaccaroni


  1 letture     Tempo lettura: 2 Minuti




Sostieni Abruzzo Vivo



Sito web interamente dedicato all'Abruzzo



Potrebbe interessarti
Perdonanza Celestiniana 2023...
Crecchio candidato per lR...
Salotto di Via Carducci” u...
Univaq Street Science entra ...
Renè. A colorful world
The Legend of Morricone torn...
Hotel Felicioni - Pineto (TE)

Autore
Informazioni su Marco Maccaroni 974 articoli
Classe 1956, perito elettronico industriale, ho conseguito attestati riconosciuti per attività su reti cablate LAN presso la IBM Italia. Ho svolto la mia attività lavorativa c/o Roma Capitale sino al 2020. Autore, nel 2014, del sito Abruzzo Vivo.

Lascia il primo commento

Lascia un commento